Iniziamo con la divulgazione

Oggi pubblico il primo video di un progetto di divulgazione su strumenti che le persone possono utilizzare per tutelare la propria privacy sul web.

il video lo potete trovare su PeerTube, il mio obbiettivo è quello di parlare a tutte quelle persone che non hanno nessun tipo di conoscenza tecnologia. Per chi fosse già abituato a usare questi strumenti, o che hanno una conoscenza minima del mondo del web, potrebbero trovare delle inesattezze in quello che dico, però come ho spiegato il mio obbiettivo è quello di parlare a tutte quelle persone che non hanno le conoscenze. Anche nella divulgazione scientifica ci sono delle semplificazioni che una persona di scienza non accetterebbe in un dialogo tra pari, però sanno che per avvicinare le persone al mondo della scienza queste semplificazioni sono necessarie nella divulgazione, perché loro, come io, non abbiamo come obbiettivo quello di far sentire le persone ignoranti ma quello di stimolarne la curiosità e la voglia di provare qualcosa di nuovo.

Il primo video divulgativo l'ho fatto su l'app DuckDuckGo Browser perché credo sia lo strumento migliore per far capire alle persone la differenza che si ha con l'utilizzo di questo strumento al posto del browser di Google. Un primo passo che ritengo necessario per capire come funziona la privacy sul web.

Nel video vedrete che uso un linguaggio molto semplice, quasi da bar, perché è proprio quel tipo di target di persone che voglio raggiungere. La grafica vi lascerà sicuramente a desiderare, i miei strumenti sono ancora limitati ma aumenteranno con il passare del tempo. Inoltre ho visionato altri video di questo tipo, tutti molto belli e fatti bene, però mi sono reso conto che anche se i video erano fatti in un modo sicuramente più professionale del mio, si rivolgevano comunque a un target di persone che non sono quelle a cui voglio arrivare con il mio lavoro. Sicuramente anche il loro obbiettivo è quello della divulgazione ma esistono diversi livelli di comunicazione, io voglio usare il più basso possibile, perché è il tipo di target che voglio raggiungere.

Durante il video faccio esempi pratici di vita quotidiana per far sentire lo spettatore a proprio agio mettendomi allo stesso livello, in poche parole l'obbiettivo sarebbe questo: anche a me succedono le stesse cose che succedono a te, non preoccuparti non sei l'unico ma ora ti spiego perché queste cose accadono e come puoi evitare che si ripetano.

Spero che il video sia di vostro gradimento e se avete voglia di suggerirci altri strumenti da divulgare potete scriverci alla nostra mail: newfaces2021@protonmail.com Potete anche scriverci per partecipare ai video, se avete letto i post precedenti in questo blog saprete che New Faces si è unito a un gruppo di lavoro politico e che siamo alla ricerca di persone che si vogliano aggregare per lavorare sul mondo del Free Software e portarlo ad essere presente nel dibattito politico. Non bisogna necessariamente essere presenti anche in altri campo che trattiamo con il gruppo di lavoro. La squadra che si occupa di Free Software ha il compito di divulgare per rendere consapevoli le persone sul problema del capitalismo della sorveglianza

Per adesso oltre alle nostre conoscenze stiamo attingendo a un bellissimo blog che si chiama Le Alternative che troviamo molto comodo, semplice e interessante. Se non lo conoscete vi consigliamo di farci un salto, siamo sicuri che ne rimarrete piacevolmente sorpresi.

Andrea, New Faces.