Perché io sono uno gentile

sono il classico tipo che mi vedi da lontano, che ci ha qualcosa di strano, un qualcosa di buffo ma non sai cosa, però guardandomi bene nell'aspetto già ti senti a tuo agio osservandomi e pensi: ecco, è lui il coglione giusto... mo gli vado vicino gli chiedo “senti scusa, ma che per caso sta ancora aperto le Poste ?”

E questa era una che davero me lo chiedeva, dal momento che le Poste al mio paesino stanno praticamente “zuffonnate” -se così si può dire, dentro una valle che devi scenderci con le corde, calandoti per poi risalire oissa oissa con un affanno che ti devono attaccare un bombolone di ossigeno quando arrivi in cima.... sempre se arriva in tempo il 118

Le hanno progettate così certi ingegnerini, persone intelligenti che per far na cosa buona e giusta per tutti, na cosa comunista insomma, hanno pensato bene di sinistrare le Poste giù nella valle profondissima in modo che anche le vecchiettine potessero far sopra e sotto a piacimento, un po' di ginnastica fa sempre bene in fondo, pensavano loro, i grandi ingegneri di Stoka.

che sti qui stanno poi tutto il giorno attaccati allo smartphone ad ordinare monnezza cinese su amazon. non ci scendono proprio nella valle di lacrime... eccerto ! loro son comunisti, so intellettuali, non hanno mica pensieri umani ! non hanno mica esigenze !

“Sì” dissi alla ragazza che mi chedeva, “sta ancora aperto e non c'e fila” aggiunsi. cominciai poi a spiegarle un po' la disposizione della fila facendole na certa visione dall'alto diciamo, tipo pianta della fila. così, pensavo tra me, magari si fa un idea di cosa ci trova, e sopratutto di quale gente, se anziani colle pensioni o frikkettoncini a pagare le solite multe da museruola. “Ah ti ringrazio, sei stato molto gentile” esclamò lei infine.

So stato gentile. Lo vedi che ho ragione ?