Blogolos

Tutto quello che mi capita

Story Telling Sarà il mio carattere un po' riservato e scontroso, che mi limita nel raccontare e raccontare bene quello che faccio, però con tutti i difetti e pregi che hanno gli americano sanno raccontare bene le storie, anche le storie che dici boh, perchè me la stai raccontando che non ha nulla di grandioso? Ma in effetti le storie non dovrebbero essere grandiose ma dovrebbero solo fare due cose: accendere la curiosità e creare una storia. Sarà perchè noi Europei di storia ne abbiamo a palate e per questo la si da per scontata e la dimentichiamo. La storia è fatta di grandi eventi e di piccoli, piccolissimi eventi e persone che vogliono raccontarsi.

Il Racconto è la mia storia e la mia storia fa parte di un quadro più grande.

************************* Adama”Cosa senti Scorpio?” Kara:”Nient’altro che la pioggia signore” Adama:”Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto”

https://l.devol.it/@ghim

Un lungo con dislivello

In teoria: Un giro un po' diverso dal solito per fare del dislivello. Salita al monte canto scesa a Carvico e ritorno. Facile in totale poco più di 20km e dislivello intorno ai 1000 o poco più...Impegnativo per me che non ho dislivello. In pratica: Salita al Monte Canto scesa fino a Carvico tutto bene, se non alla prima salita il sentiero era scivoloso e grazie ha piovuto fino a stanotte! Fortuna ho le bacchetta e allora cambio l'andatura: Zero Corsa Poco Power Molto Hiking! Perfetto cosi salgo alla Cima e tutto bene scendo e risalgo da Carvico e decido di deviare al Crocione in fondo poi ridiscendo e mi trovo sullo stesso sentiero! Se non che “ha piovuto fino a stanotte” e alcuni alberi sono caduti! Nessun problema li aggiro, e girane uno e girane due non so dove sono! Cartello Sentiero “Pontida” Come Pontida?! Va bè vai a Pontida poi prendi il sentiero e risali a San Egidio e ritorno..eh no manco quello ho trovato. Ad una curva mentre cercavo di capire d'ero e infangato un ragazzo col furgone si ferma e gli chiedo per Mapello...Mapello? Sei completamente fuori strada anche per il sentiero! Dai sali ti porto io! Il ragazzo si chiama Alex il furgone è blu ed è stato gentilissimo a riportarmi fin dove poteva! Lui mi ha detto che non stava cambiando strada ma gli credo poco! Grazie Alex! La fine: 19km 950D+ in P.H. perchè non so correre in salita, contento del giro fatto e domani recupero qualche chilometro!

************************* Adama”Cosa senti Scorpio?” Kara:”Nient’altro che la pioggia signore” Adama:”Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto”

https://l.devol.it/@ghim

Ma come fanno i professionisti?

La vita quotidiana è influito dalla corsa e viceversa. Capita più o meno spesso che i pensieri, e fattori esterni influiscano sugli allenamenti. Le uscite, gli allenamenti non sono tutti uguali e io in per primo ne sono influenzato! Questa mattina 4x2500 variato, fisicamente molto bene anzi, ero solo stanco perchè dormito male e già dopo 500m la testa ha iniziato a litigare col corpo che invece andava tranquillo. L'equilibrio non è arrivato e il litigio è continuato fino a quando la testa è diventata talmente pesante che non era più gestibile. E quindi? E quindi torno a casa, ho vinto o perso? No ho solo imparato qualcosa anche oggi. L'importante è non mollare e domani sarò fuori ancora.

Giornate cosi succedono a tutti, ne sono convinto..ma i professionisti come fanno? Pive in saccoccia e fuori ancora domani?

************************* Adama”Cosa senti Scorpio?” Kara:”Nient’altro che la pioggia signore” Adama:”Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto”

https://l.devol.it/@ghim

Collinare cortissimo! Questa mattina mi aspettava un lungo da 25km collinare. Ieri ho fatto qualche chilometro in più cosi oggi potevo farne qualcuno in meno. L'intenzione era andare sul Monte Canto e andata e ritorno sono 16km. Ma già ieri guardando il meteo ero molto incerto, in questo periodo non ci sono temporali ma veri e propri acquazzoni! Sinceramente correre in collina col temporale anche no. Questa mattina però il meteo era “clemente” e decido di andare. Salgo fino all'Abbazia di Sant'Egidio e arriva il vento, il cielo diventa grigio. Decido di tornare e mentre torno inizia a piovere e li mi si spegne tutto. Panico i pensieri frullano come le foglie al vento. Sotto questi pensieri un macigno che mi ha sussurrato:“lasciali scorrere questi pensieri, guido io”. Il grigio e il vento non calano e il panico nemmeno. Ma quella sensazione di sicurezza è li e la sento.

Esco dal boschetto, e tutto finisce, piove ma le sensazioni non ci sono più sono arrivato. Collinare cortissimo portato a casa.

Anche se quello che era l'uscita non l'ho portata a casa ho imparato una lezione su di me che credo da nessuna altra parte avrei imparato!

************************* Adama”Cosa senti Scorpio?” Kara:”Nient’altro che la pioggia signore” Adama:”Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto”

https://l.devol.it/@ghim

Le novità

Dall'ultimo post non è passato molto, di contro ne è passata di acqua sotto i ponti!

Questa mattina una corsa lunga di 28km andata direi bene. Ma finirla qua sarebbe troppo facile, considerando che ci sono un po' di cose nella preparazione e nel mentre. Andiamo con ordine. Ero preparato al peggio nel meteo, perchè c'era un allerta meteo gialla fino alle 12, in realtà solo nuvoloso e qualche raffica di vento. A livello meteo quindi tutto bene. Nella preparazione del materiale mi sono accorto che avevo solo 3 Gel! Pochi ma quelli mi sono rimasti. Gestisco. Uno ogni 8km cosi da arrivare a 24 con l'ultimo senza scappare e l'acqua una flash da bere all'arrivo delle due fontanelle lungo il percorso. Ma purtroppo in un lato del giro che ho fatto c'era traffico di trattori enormi in cui o passavano loro o passavo io. Ho dovuto fermarmi forse un po' troppo in un paio di casi. Arrivato al 25 esimo chilometro mi sono fermato di colpo e non ne avevo più ma ne mancavano 3 alla fine e quindi stringere i denti e via. Credo che in uno di quei 3 chilometri di aver detto anche:“Ma nel mio giorno di riposo chi cazzo me lo ha fatto fare di correre per 28km!” autorisposta”Pota in ogni caso li avrei fatti perchè correre fa schifo ma mi piace un sacco!“.

Bè in ogni caso fare chilometri non mi dispiace e nemmeno la fatica fatta mi dispiace anzi forse è proprio quella che voglio.

Novità di qualche giorno ho aperto un account du Medium. Perchè? A dire il vero non lo so nemmeno io. Voglio capire cosa farci. Forse lo userò per pubblicare degli approfondimenti ai miei pensieri slegati da tutto.

In ogni caso per fare successo nel web devi comportarti in un certo modo e allora i follower arrivano ma io dei follower me ne frego perchè voglio che siano i social che servano me e non il contrario. E troppo spesso ne sono schiavo.

************************* Adama”Cosa senti Scorpio?” Kara:”Nient’altro che la pioggia signore” Adama:”Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto”

https://l.devol.it/@ghim

La Transizione rapida

Non vuole essere personale ma cosi alla fine sarà Il tutto perchè la notte è stata pessima. Dormito male e svegliato vuoto ma quel vuoto brutto, bruttissimo perchè la voglia anche solo di scendere dal letto è difficile. Ma devi scendere dal letto e la persona che vive a fianco, dopo 21 anni si rende conto e grazie ad una parola, cambia tutto la voglia di vivere sale e continua a salire. Nemmeno voglia di correre prima di alzarmi, tanto che senso ha tutto questo? E poi cambia tutto e come le nuvole nere sono arrivate cosi se ne vanno e arriva un cielo bellissimo azzurro e con quelle belle nuvole che scorrono. Insomma una bella giornata.

Ecco cosi ora il tutto scorre, come sempre. Purtroppo le scimmie continueranno a fare quello per cui sono state create. Disturbare lo spirito a volte è facile tenerle a bada a volte no. Tante cose, troppo cose influiscono l'ascolto, il trucco sta nell'ascoltare o meno il rumore di fondo perpetuo.

************************* Adama”Cosa senti Scorpio?” Kara:”Nient’altro che la pioggia signore” Adama:”Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto”

https://l.devol.it/@ghim

Al Cuor non si comanda!

Spesso usciamo e sappiamo per filo e per segno i nostri parametri ma noi ci sentiamo completamente diversi. Perchè questo incipit? Nei 50' di lento di questa mattina in cui il cuore avrebbe dovuto stare sui 145/150bpm invece dopo 15' era già oltre qualsiasi aspettativa. E anche se continuava a rallentare questo continuava a salire. Finché avendolo visto intorno ai 170bpm dopo 30' ho deciso di fermarmi, rallentare e poi riprendere più con un passo normale e cosi i cuore, negli ultimi 20', ha rallentato, non molto ma comunque è sceso intorno ai 150/160bpm. E sinceramente stavo meglio nella seconda parte che nella prima. Gli strumenti servono mad ovviamo capire noi per primi come funzioniamo.

Selvino Got It! cambiando argomento, finalmente ho portato a casa l'allentamento di salita al Selvino, parte stradale! Si quella che fanno al Giro d'Italia. E devo dire che sinceramente ero pronto al peggio. Ho tenuto botta fino al tornante -4. Li ho proprio fatto fatica, fortunatamente gli ultimi 4 tornanti sono abbastanza ravvicinati ma fatto l'ultimo c'è ancora un pezzo prima di arrivare a Salvino. Ma devo dire che me la sono cavata benone. La rifarei? Sicuramente si, ora che so cosa mi aspetta e sopratutto organizzerei meglio la logistica. Lasciare la macchina a Nembro e scendere in funivia non è stata una scelta saggia. Tant'è che da Albino a Nembro ho fatto una camminata veloce defa...ma che fatica!

************************* Adama”Cosa senti Scorpio?” Kara:”Nient’altro che la pioggia signore” Adama:”Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto”

https://l.devol.it/@ghim

Le cose semplicemente succedono

Il tutto perchè spesso ci capita di pensare che non ci succeda nulla di particolare oppure perchè sempre a noi, quando siamo avvolti dal turbinio di eventi.

Il segreto sta nel capire cosa ci sta succedendo. Le cose accadono, e noi con la nostra storia pregressa e in nostro imprinting le affrontiamo.

Spesso ci capitano mille cose e sembra che non succeda nulla altre il contrario.

Il tutto sta sempre nell'equilibrio personale, che è da cercare. Un po' come fallire e riuscire, quando falliamo? E quando riusciamo? Siamo noi a decidere il fallimento o la riuscita?

Domande sempre domande a cui si danno risposte, ma le risposte sono interpretazioni personali.

Un occhio totalmente esterno, cioè non facente parte della nostra cerchia spesso risulta più onesto nel commentare dare consigli sul nostro equilibrio.

E io che volevo parlare della mia uscita sul Canto di ieri mi trovo a scrivere di argomenti di cui nemmeno so il significato.

Ora però scrivo della mia uscita sul Canto. L'idea era di uscire tranquillo per fare un po' di dislivello, ma devo dire che ottime sensazioni fin da subito. Molto soddisfatto, i fastidi come sempre si sono presentati e, ora so di cosa si tratta visto che la sera ho fatto un passaggio dal fisioterapista! Una gamba ha meno muscolatura rispetto all'altra. Quindi ora ho un obiettivo nuovo.

Riequilibrare il corpo!

************************* Adama”Cosa senti Scorpio?” Kara:”Nient’altro che la pioggia signore” Adama:”Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto”

https://l.devol.it/@ghim

Si impara sempre qualcosa se si vuole

Ebbene gli infortuni capitano anche in momenti inaspettati. Questa mattina un lungo da 24km a blocchi, divertimento assicurato! Carico a pallettoni, adoro i lunghi a blocchi, primi 12 tranquillo senza strafare, a parte un caldo assurdo per il resto tutto bene. FORSE e dico forse ho trovato una quadra per la testa ma ci sto ancora lavorando.

Visto il caldo decide che ogni 6km un ristoro d'acqua è d'uopo. Perfetto, all'ottavo chilometro il polpaccio inizia a tirare un po', mi fermo pensando nulla di che, mi massaggio e ok riparto. Per l'intero chilometro successivo il polpaccio tira troppo. C'è da fermarsi, il polpaccio tira, inutile continuare per peggiorare. Si torna indietro. Cammino e corruccio e specie nella corsa il polpaccio tira, troppo. Li per li penso ad uno stiramento. Se cammino nulla di che.

Nel ritorno ho imparato che alla gente che incrociavo non importava nulla di me, un po' zoppicante a bordo strada, siano in auto (che non rallentano anche se la strada è stretta) e nemmeno ciclisti. Io mi arrangio, se qualcosa che non va ma ragazzi, tranquilli se vi serve una mano nel mio piccolo vi aiuto... perchè non sono ne migliore ne peggiore di nessuno, sono solo me stesso.

“If you don’t like what you see here Get the funk out” – Pornograffitti – Extreme

************************* Adama”Cosa senti Scorpio?” Kara:”Nient’altro che la pioggia signore” Adama:”Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto”

https://l.devol.it/@ghim

E' solo un numero

Ultimamente la mia vita ha bisogno di un nuovo equilibrio. Rompere quello vecchio e trovarne uno nuovo su cui costruire qualcosa di nuovo non cosi facile. Pero trovare mattoncini che possono dare stabilita alla costruzione e rendersene conto è qualcosa di meraviglioso!

Questa mattina, finalmente un po' di bel tempo e un po' di tempo da impiegare, esco in bici e ascolto un Podcast e da un intervista a Vittoria Bussi di Al Vento in cui racconta il suo record dell'ora. E sono ad un certo punto dove semplicemente dice che lei ha voluto farlo col suo modo, che in fondo il record è solo un numero e che per battere il record il record deve entrare nel quotidiano. Le parole non sono esattamente queste, io ho solo reinterpretato a modo mio le sue parole. Battere se stessi serve e le gare servono per battersi ma in fondo è solo un numero che serve a noi ma per battersi serve dedizione, quotidianità per abituarsi agli obiettivi.

Insomma al momento tutto questo sta prendendo forma nel mattone, ma credo si un bel mattone importante per cambiare.

************************* Adama”Cosa senti Scorpio?” Kara:”Nient’altro che la pioggia signore” Adama:”Allora prendi la pistola e porta dentro il gatto”

https://l.devol.it/@ghim